Come utilizzare i canali Social in modo strategico

Come utilizzare i canali Social in modo strategico JooMa

Bisogna dirlo: mai prima d'ora i brand sono stati in grado di raggiungere i loro obiettivi in modo così snello ma, come molti di voi potrebbero aver iniziato a pensare, ciò che si pubblica su una piattaforma Social potrebbe non essere valido per le altre poiché ogni piattaforma Social Media è creata in modo univoco con un proprio scopo specifico.

Analizziamo le principali.

Facebook:

Di tutte le piattaforme di Social Media, Facebook è in assoluto la più diffusa (fino ad ora!) e bisogna assolutamente essere presenti su di essa, indipendentemente da quale sia il tuo target di riferimento.

Con oltre 1,9 miliardi di utenti mensili è quasi garantito che il tuo pubblico sia attivo su questa piattaforma che, peraltro, offre anche la maggior parte delle opportunità pubblicitarie.

Gli annunci di Facebook ti consentono di raggiungere un pubblico mirato con maggiore precisione rispetto a qualsiasi altra piattaforma poiché Facebook recupera i dati dalle preferenze dell'utente e dai suoi algoritmi basati sulle informazioni che l’utente stesso ha inserito.

Ma, allora, c’è un difetto? Si, l'unico lato negativo della pubblicità di Facebook è l’alta quantità di concorrenza: con l’elevato volume di competitor che utilizzano i suoi servizi pubblicitari, il costo per clic (PPC) può risultare elevato.

Twitter:

La bellezza di Twitter è facile da capire: è divertente, è diretto, è pubblicità che non sembra pubblicità; il rovescio della medaglia è il costo medio per clic che risulta essere discretamente elevato.

Un ulteriore svantaggio di Twitter è dato dai tweet organici che hanno una vita breve perché sono categorizzati cronologicamente ovvero, dopo un tempo minimo sono destinati a perdersi nel mare dei nuovi tweet in arrivo.

Twitter può essere uno strumento molto efficace per interagire con l’utente, perchè è sicuramente il più colloquiale e questo può giocare a tuo favore perché è il miglior strumento per far parlare le persone, essendo comunemente usato quando si parla di brand.

Altre piattaforme Social sono meno efficienti sotto questo aspetto ed ecco spiegato il perché, spesso, Twitter è l'app più popolare per quegli utenti che desiderano esprimere un’insoddisfazione o condividere un'esperienza positiva.

Instagram:

Ciò che rende Instagram unico è abbastanza ovvio: è una piattaforma di condivisione di immagini ed uno dei vantaggi principali della pubblicità attraverso questa piattaforma è la sua partnership con Facebook ovvero sei in grado di creare e pubblicare post da e su Facebook e viceversa.

Instagram, nell’ultimo periodo, ha visto salire il numero di utenti mensili a 700 milioni ma tieni a mente che il 90% ha meno di 30 anni e, di conseguenza, se il pubblico di destinazione della tua campagna marketing non rientra in quella nicchia, gli annunci pubblicitari potrebbero non avere riscontri positivi.

Rispetto alle altre piattaforme di Social Media, Instagram ti consente di essere il più creativo proprio perché stai condividendo le immagini che, come tutti sappiamo parlano più di mille parole.

Puoi utilizzare le tue immagini per aumentare la diffusione del brand o i clic sul tuo sito web nonché anche promuovere installazioni di app o visualizzazioni di video.

Snapchat:

Seppure poco utilizzato alle nostre latitudini, il Digital Marketing tramite Snapchat è diventato davvero un ottimo investimento. I brand sono in grado di raggiungere il loro pubblico attraverso servizi basati sulla posizione, come Geotag e le "storie" di Snap sono il percorso perfetto per creare entusiasmo per il brand.

Alcuni marchi utilizzano storie Snapchat per creare giochi per gli utenti e vincere premi reali, come, ad esempio, una caccia al tesoro da portare a termine.

Similmente ad Instagram, devi tenere a mente che gli utenti di Snapchat sono di solito Millennials: se questo non è il tuo target demografico, potrebbe essere meglio non investire in questa piattaforma.

LinkedIn:

LinkedIn riveste una delle opportunità di marketing più popolari per le imprese poiché si rivolge a professionisti in settori selezionati.

Le preferenze degli utenti di LinkedIn e il sistema di estrazione dei dati selezionano il tuo pubblico, ma il costo medio per clic risulta ancora ben elevato.

LinkedIn ti consente di pubblicare contenuti sponsorizzati nonché annunci di testo per incrementare il traffico del tuo sito web ed anche qui c’è da analizzare se gli utenti rientrano o meno nel target che si vuole raggiungere.

Riflessioni finali:

Uno dei migliori approcci alla pubblicità sui Social Media deve considerare la diversità delle piattaforme e, di conseguenza, la diversa impostazione dello stesso annuncio differenziandolo da Social a Social.

Utile è riflettere sul fatto che, una volta acquisito il modus operandi del tuo target su ciascun canale social, il resto dovrebbe venire di conseguenza.

Categoria:

JooMa utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.