fbpx

Smart Working - Cinque consigli per lavorare da casa

smart workingChe si voglia o no, lavorare da casa (per chi può) è diventato ormai un obbligo! 

Con gli ultimi eventi legati all’epidemia virale COVID-19 ed alla campagna #iorestoacasa, qui nello Studio JooMa abbiamo fatto “di necessità, virtù”, adottando una pratica a noi ben conosciuta, ma utilizzata solo saltuariamente: lo Smart Working. 

Per mettere in pratica il nostro intento ci siamo posti alcune domande: 

  • quali sono le migliori pratiche? 
  • Come impedire a se stessi, lavorando da casa, la tendenza a procrastinare? 
  • Ma soprattutto… come evitare la “puntata” al frigo ogni dieci minuti per l'ennesimo spuntino?

Lavorare da casa non è facile e richiede obbligatoriamente pianificare buone abitudini, ecco cinque modi per farlo.

Suggerimento 1: programma la tua giornata

Quando lavori da casa, ti sveglierai ogni volta che ne avrai voglia, premendo il pulsante snooze della sveglia cinque, dieci volte di seguito prima di decidere finalmente ad alzarti dal letto, ovvero pensi che, poiché lavori da casa, hai tutto il tempo per portare a termine i tuoi impegni lavorativi lungo la giornata.

Il fatto è che, alla resa dei conti, non lo fai ed inizierai a sentirti come se lavorassi tutto il giorno per tutto il tempo.

Questo non significa che devi cercare di svegliarti al medesimo orario, come se stessi andando al lavoro “fuori casa”, ma è una buona abitudine fissare un programma ben pianificato, ovvero, decidi quando hai intenzione di lavorare e per quanto tempo ed attieniti scrupolosamente alle tue decisioni.

La coerenza è la vera chiave di volta: stabilire una buona routine aiuta a “switchare” il tuo cervello in "modalità di lavoro".

Usa i pianificatori per impostare le attività quotidiane e spuntale mentre procedi, ciò contribuirà a renderti responsabile e, soprattutto, ti aiuterà a svolgere e portare a termine gli obiettivi di lavoro.

Suggerimento 2: organizza la tua postazione operativa

Una postazione di lavoro ben organizzata porterà la tua produttività ai massimi livelli.

Di sicuro puoi anche lavorare sul divano, davanti alla televisione o sul piano della cucina, ma sei sicuro che lavorerai al meglio delle tue capacità o, di contro, guarderai furtivamente la televisione? Avere il frigorifero a portata di mano non ti porterà ad avere la tentazione di frugarci dentro?

Un ambiente di lavoro adeguato è fondamentale quando si lavora da casa, ti aiuterà a essere più concentrato, organizzato e motivato.

Trova ed organizza un posto che puoi definire “tuo”, può essere ovunque, in una zona del soggiorno (in questo caso assicurati di spegnere la tv) o in una stanza libera, perché, in effetti, non deve essere nulla di speciale, deve solo essere un posto in cui puoi fare il tuo lavoro, ogni giorno, in santa pace e con la massima concentrazione.

Suggerimento 3: disattiva le distrazioni

Certo, è allettante dare un'occhiata a YouTube: hai appena ricevuto una notifica e vuoi controllare il video che ti è stato segnalato, tanto è lungo solo dieci minuti.

Stranamente, questo porta poi a un altro breve video di dieci minuti e poi a un altro, e prima che tu lo sappia, hai passato un'intera ora a guardare i video di YouTube.

Una buona pratica è quella di disattivare tutte le notifiche mentre stai lavorando, potrai guardare tutti i video che vuoi, successivamente, nel tuo tempo libero, il tuo tempo di lavoro è per il lavoro e bisogna attenersi ad esso.

Suggerimento 4: fare una doccia e vestirsi

Potrebbe essere allettante indossare i tuoi pigiami o pantaloni da jogging per tutto il giorno, mantenendo i capelli in un disordine orribile, ma non sarebbe saggio farlo.

Sembra strano, ma è buona norma vestirsi come se stessi andando al lavoro “fuori casa”, benché 'uscire' significherà solo che entrerai nella stanza accanto.

Siamo onesti, quando sei nel tuo pigiama e non ti sei nemmeno sciacquato il viso e tanto meno hai fatto la doccia, non sei davvero pronto per il tuo lavoro!

Se fai la doccia, ti lavi i denti, ti pettini i capelli ed indossi un bel vestito per la giornata, sarai più concentrato e pronto a dare tutte le tue energie… provare per credere!!!

Suggerimento 5: ricordati di concederti una pausa

Solo perché lavori da casa, non significa che devi lavorare, lavorare, lavorare e non fare nient'altro. 

Concediti una pausa, così come faresti se stessi sul posto di lavoro, fuori casa.

Questa potrebbe essere una pausa di cinque o dieci minuti dopo aver completato un'attività o una pausa più lunga se hai lavorato su qualcosa di più complesso.

Ricorda di fare anche delle pause se stai cercando di risolvere qualche cosa di problematico.

Fissare lo schermo per ore e ore, sperando che l'ispirazione salti fuori, di solito, non funziona. 

Fare una pausa per prepararti una tazza di tè o “stiracchiarti” può essere tutto ciò che serve per trovare l’ispirazione e per risolvere quel determinato problema.

Le pause sono una parte importante del processo di lavoro, permettono al cervello di riposare e prendere fiato, prima di ributtarsi nella “centrifuga” del lavoro. 

Insomma, a farla breve… non trascurarti!!!

Noi dello Studio JooMa abbiamo esperienza in merito allo Smart Working, soprattutto per l’organizzazione della postazione lavorativa, sulle metodologie ed uso dei software di produttività. Chiamaci per un consiglio… non pungiamo!
Categoria:

JooMa utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.